Dai Giornali




Per le ricerche con parole chiave utlizza il modulo in fondo alla pagina (in basso a destra).




19/01/2018
()

«NESSUN ALLARME PERCHÉ IL LUPO TEME L'UOMO? LO DICEVANO PURE DELL'ORSO»

Lavarone Fugatti sull'avvistamento dell'animale



«Fotografare un lupo in un parcheggio degli impianti sportivi di prima mattina non è certo una cosa che dovrebbe capitare. Ma questo è accaduto mercoledì 17 a Lavarone in località Bertoldi. Le autorità competenti non si sbilanciano, e mettono in discussione la natura dell'animale fotografato a causa della qualità dell'immagine e sostengono che l'evento non deve allarmare». Così il capogruppo della Lega in Provincia Maurizio Fugatti nel presentare al presidente Rossi un'interrogazione sull'avvistamento del lupo riportato ieri dall'Adige. «Lo stesso coordinatore "Grandi carnivori" della Provincia Claudio Groff - sottolinea Fugatti - pare aver affermato che vedere un lupo in queste zone non è un evento eccezionale e che, come tutte le specie selvatiche, va rispettata: bisogna evitare di attirare la sua attenzione, magari avvicinandolo per fare fotografie. Premesso che avvistare simili animali non dovrebbe essere cosa frequente - cosa che altrimenti significherebbe mancanza di sicurezza vista la vicinanza con luoghi pubblici e un numero importante di esemplari sul territorio -, appare secondo noi irresponsabile non preoccuparsi dell'accaduto. Se il lupo fosse entrato in contatto con una persona, cosa sarebbe potuto accadere? Nessuno può conoscere i risvolti di un incontro, ma allo stesso tempo non si può affermare che il lupo teme gli uomini e quindi preferisce starne lontano (lasciando quindi trapelare la sua non pericolosità). Stessa cosa si diceva dell'orso; ma in questo caso le aggressioni a danno di persone hanno dimostrato ben altro».

 

L'ADIGE
«NESSUN ALLARME PERCHÉ IL LUPO TEME L'UOMO? LO DICEVANO PURE DELL'ORSO»

CONDIVIDI